Mondo

Mondo
Possibile che basti criticare Bush per essere tacciati di anti-americanismo? Bene: si legga, allora, che cosa hanno dichiarato autorevoli cittadini Usa "doc", dai generali a Zbigniew Brzezinski
Angelo Gennari
Giovedì, 15. Marzo 2007
Mondo
Per decidere se rimanere o andarsene servono risposte a problemi posti non dalla sinistra radicale, ma dal capo della missione Onu nel paese, da Jacques Chirac, dall'ex capo di stato maggiore britannico e dal suo successore... Con una domanda aggiuntiva per i media italiani
Angelo Gennari
Martedì, 30. Gennaio 2007
Mondo
Il ruolo delle ONG e la confusione fra iniziativa umanitaria e intervento militare. Il ritorno dei talebani. L'oppio e la miseria dei contadini. La necessità di una conferenza internazionale che coinvolga i paesi dell'area.
Nino Sergi
Venerdì, 19. Gennaio 2007
Mondo
Secondo un rapporto della Banca Mondiale sulla competitività dei vari paesi, è il posto migliore per l'impiego del lavoro: l'orario massimo consentito è 24 ore al giorno per sette giorni e non ci sono ferie. Basta questo a qualificare certe classifiche
P. C.
Sabato, 2. Dicembre 2006
Mondo
Il paese è diviso in tre e dilaniato dalla guerra civile e ormai neanche un aumento delle forze impegnate sul campo riuscirebbe a risolvere la situazione. L'unica strada è un coinvolgimento di Siria e Iran: solo essi potrebbero ottenere un accordo che metta fine alle ostilità
conversazione con Marco Calamai
Venerdì, 24. Novembre 2006
Mondo
Sarebbe un errore, dice l'ex ministro del Lavoro di Clinton, se la campagna per le presidenziali fosse giocata tutta sugli scandali ed errori di Bush. Bisogna invece concentrarsi sulle cose da fare: ecco alcuni suggerimenti
Robert B. Reich
Domenica, 19. Novembre 2006
Mondo
Il presidente del Brasile, appena riconfermato alla guida del suo paese, traccia un bilancio del suo primo mandato, replica a chi lo ha accusato di eccessiva acquiescienza verso le istituzioni finanziarie internazionali e parla dei rapporti con gli altri paesi dell'America latina
Gianni Alioti
Martedì, 7. Novembre 2006
Mondo
Dopo il fallimento del Doha Round per non scontentare un pugno di agricoltori americani facciamo un punto sul significato della mondializzazione dell'economia: le cifre dicono che è molto diverso da come lo si presenta correntemente, nei fatti e nelle conseguenze
Pierre Carniti
Venerdì, 15. Settembre 2006
Mondo
Lo Stato ebraico potrà raggiungere un futuro di pace quando si riconoscerà, lui stesso, come un paese pienamente collocato nel Medio Oriente; un paese molto particolare; ma che lì vuole avere il proprio futuro. Allora, forse, potrà abbandonare l’idea (suicida) di procedere solo con atti unilaterali
Renato Lattes
Martedì, 5. Settembre 2006
Mondo
Gli Stati nazionali hanno perso potere, ma non sono stati sostituiti da nessun ordinamento. La teoria economica è dominata dagli ultraliberisti secondo cui il mercato si auto-regola, dimenticando che proprio i loro numi, Hayek e von Mises, affermavano che le azioni consapevoli dei singoli si compongono in indirizzi globali inconsapevoli
Diego Cuzzi
Lunedì, 24. Aprile 2006

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI