Italia

Italia
Un diplomatico di carriera ripercorre e analizza la politica estera del governo Berlusconi, i giudizi degli altri paesi e le conseguenze per l'Italia e conclude con alcune proposte. Una lettura per l'estate da fare a puntate
Giuseppe Cassini
Mercoledì, 26. Luglio 2006
Italia
Una recente statistica europea mostra che i salari lordi italiani sono sotto la media. La differenza si riduce se si considera il costo del lavoro: il motivo è che da noi c'è sempre stata attenzione alle forme di salario differito e prestazioni simili. Una cosa da tener ben presente nel momento in cui si parla di un taglio: se si incidesse su quella parte, dovrebbe andare a vantaggio dei lavoratori
P. C.
Martedì, 18. Luglio 2006
Italia
Questo metodo di confronto sembra essere stato trattato più per il suo significato simbolico che per i suoi contenuti effettivi; e anche ora, con il centro sinistra, non è chiaro se sia stata superata questa fase. In ogni caso, dovrebbe essere chiaro che "concertazione" è diverso da "consultazione" e che a richiedere questo modo di procedere è proprio l'evoluzione della società
Pierre Carniti
Giovedì, 29. Giugno 2006
Italia
Quella approvata dal centro destra non è una modifica, ma una vera e propria nuova Costituzione - varata solo da partiti che non parteciparono all'elaborazione di quella del '48 - che stavolge completamente i meccanismi di garanzia e incide anche sui diritti dei cittadini
Luigi Ferrajoli
Giovedì, 15. Giugno 2006
Italia
Le esigenze di controllo della spesa pubblica e di finanziamento del provvedimento promesso sul costo del lavoro chiamano in causa ancora una volta la previdenza. Ma gli interbenti devono essere ben calibrati e rimanere nella logica del sistema: aumentare l'età pensionabile, per esempio, servirebbe a ben poco
Ruggero Paladini
Lunedì, 12. Giugno 2006
Italia
Se dal punto di vista del rilancio industriale i benefici appaiono per lo meno dubbi, la riduzione della differenza tra costo del lavoro e salario è invece opportuna in termini generali, se viene usata per migliorare l'equità del sistema e per avviare una serie di modifiche nei meccanismi dello Stato sociale
Antonio Lettieri
Martedì, 6. Giugno 2006
Italia
E' necessario bocciare le modifiche sottoposte a referendum, ma nello stesso tempo prepararsi ad un percorso che, in modo condiviso, arrivi a stabilire una serie di cambiamenti costituzionali che restano necessari
Stefano Ceccanti
Martedì, 30. Maggio 2006
Italia
Si avvicina la data del referendum che deciderà se la Costituzione debba o no essere stravolta secondo le linee approvate dal centro destra. Un convegno della Fondazione Basso ne ha messo in evidenza i pesanti vizi, che mettono in causa i principi stessi della nostra democrazia
Elena Paciotti
Martedì, 30. Maggio 2006
Italia
L'orchestra è cambiata, ora deve dimostrare di saper suonare in modo diverso dalla precedente. Tra i primi provvedimenti ci dovrebbe essere la riduzione del cuneo fiscale sui salari: di per sé non sembra una grande idea, ma potrebbe essere l'occasione per varare quelle modifiche al sistema previdenziale che appaiono necessarie ed urgenti
Pierre Carniti
Mercoledì, 24. Maggio 2006
Italia
Un provvedimento che, nella nuova realtà del mondo globalizzato, appare poco adatto ad essere davvero di qualche utilità per le sfide che la nostra industria deve affrontare. Di fatto, finirà per dare un sostegno, per giunta modesto, al vecchio modello di sviluppo invece di stimolarne il cambiamento
Alfredo Recanatesi
Martedì, 23. Maggio 2006

Pagine

 

SOCIAL

 

CONTATTI